My Quartet

Leo e Adriana: "VOGLIAMO LASCIARE UN SEGNO DEL BELLO DELL'ARTE E DEL SUONO"

"La volontà di creare questo quartetto d'archi nasce da un atto d'amore verso la musica classica... è qualcosa che va al di là del mestiere e tocca la mente e il cuore del nostro lavoro."

"Pensando a nostra figlia, alle nostre nipotine e alle nuove generazioni, la nostra speranza è che attraverso quest'opera, massima espressione dell'artigianato italiano, si tramandi nel tempo il suono e il colore del passato."

Un'arte tutta italiana: FRANCESCO TOTO, MAESTRO LIUTAIO

Il cuore pulsante del made in Italy: CREMONA LIUTARIA, PATRIMONIO DELL'UNESCO

Il Comitato Intergovernativo UNESCO per la Salvaguardia del Patrimonio Immateriale, il 5 dicembre 2012, ha iscritto il "Saper fare tradizionale del violino a Cremona" nella Lista Rappresentativa del Patrimonio Immateriale dell'Umanità.

 
L'iscrizione della Liuteria di Cremona sulla Lista Rappresentativa del Patrimonio Immateriale dell'Umanità costituisce uno straordinario evento per la diffusione della conoscenza di un "saper fare" tradizionale che porta alla realizzazione di strumenti musicali unici che tutto il mondo conosce ed apprezza. La conservazione e la trasmissione che si realizza attraverso il continuo scambio tra allievi, maestri e musicisti e la condivisione con l'intera comunità cremonese e con quella più ampia degli apprendisti e dei musicisti stranieri, garantisce la vitalità di un saper fare che ha un ruolo di fondamentale importanza nelle pratiche sociali e culturali della città di Cremona e che rafforza inoltre le forme di dialogo interculturale, aspetto imprescindibile nella salvaguardia e nella valorizzazione del patrimonio culturale immateriale.

Ecco come รจ nato il "QUARTETTO D'ARCHI LEO NUCCI"

video by Matteo Sessa & photo by Tiziano Magri